Logo Articolo

Scacchi e Poesia – (3)


Il lato poetico degli scacchi – Il Matto di Legal – Tommaso Cambray Digny.


Sonetto scritto da Tommaso Cambray Digny dedicato alla celebre partita che si svolse tra Kermuy de Legal e il Cavalier di Saint Brie passata alla storia come “Matto di Legal“.


IL MATTO DI LEGAL
Tommaso Cambray Digny

Scacchisti, udite! Un’immortal tenzone
In brevi tratti il verso mio dipinge;
Inoltra il Re dei Bianchi il suo pedone,
Quel del Re Nero contro a lui si stringe.

L’assalta un Cavalier; ma gli si oppone
Quel della Donna e i colpi suoi respinge.
Alla quarta d’Alfier l’Alfier si pone,
La Donna il suo pedon d’un passo spinge.

L’altro Cavallo accorre. Al primo è sopra
l’Alfiere e il preme. Egli il pedone uccide,
Benchè al nemico acciar la Donna scopra.

Ed essa muor, ma non indarno. In fallo
Cadde il duce dei Neri: ei non previde
Scacco d’Alfiere e matto di Cavallo.


About Massimo DE CAROLIS

Questo è il mio Blog. Gioco a scacchi da molti anni e dal 2010 scrivo articoli che parlano di scacchi.

Visit My Blog
View All Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *